Rustico / Casale di 289 m² con più di 5 locali in vendita a Trecastelli

379.000 €
03/10/2018
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 379.000 €
Inserzionista:  Agenzia
Metri quadri (m²):  289
Tipo contratto:  Vendita
Classe energetica:  F (Legge 90/2013), IPE -1.00 KWh/m² anno
Comune: Trecastelli
DESCRIZIONE
"Intero piano nobile attico di casale completamente ristrutturato . Con 5 unità abitative ideale per B&B o residence case vacanze sito in Trecastelli di Senigallia, completo di arredamento, ristrutturato impianti nuovi, a 6 km dal mare, in zona collinare, con 1500 mq di giardino con ulivi piantumazione e siepi di proprietà. Posti auto scoperti corte esclusiva con ingresso privato e buone finiture completano lo stabile .
compra ora, prima che salgano i prezzi: questa estate abbiamo di instal lato piscina fuori terra!!
Molto particolare: te ne innamorerai per gli spazi aperti dove se hai amici a 4 zampe potranno liberamente giocare e godersi il verde!
residenza con una storia molto particolare...
Le notizie piu antiche sul casale risalgono al 1821, data della sua fondazione.
Il casale venne fondato durante la dominazione Napoleonica, che diede grande impulso di cambiamento e innovazione alla zona, ampliamento degli orizzonti mentali e culturali delle Marche.
Nel periodo infatti che va dal 1797( battaglia di Faenza contro lo stato pontificio) al 1824( scomparsa di Eugenio di Beauharnais) le truppe napoleoniche si stanziarono nelle Marche( fino all’attuale Ascoli Piceno) occupandole militarmente.
La pace di Tolentino con il Papa Pio VI, impose pesanti condizioni , tra cui il sequestro di numerose opere d’arte( oggi al Louvre) , l’occupazione militare della zona e la costituzione della repubblica Romana.
Dal 1808 al 1824 venne lasciata molto libertà ai contadini di gestire direttamente i terreni, non essendo piu di proprietà del clero e dei nobili.
Con questa riforma, l’agricoltura della zona ebbe una veloce crescita e sviluppo, stoppata soltanto dalla morte di Eugenio Beaurnhais

Come era possibile che vi fosse ancora dominazione Napoleonica nel 1821(Napoleone era stato sconfitto a Waterloo nell 1815)?
Al principe Beauharnais, non avendo supportato il suocero Napoleone Bonaparte, successivamente alla pace di Vienna, venne mantenuto l”appannagio” di alcuni territori italiani in qualità di vice re di italia, nonostante le rimostranze della chiesa.
Prima che finisse l’esperienza Napoleoniche delle marche, nella collina di via Montignano, i contadini si organizzano per costruire un casale, dove riposarsi dopo il lavoro dei campi.
Il casale venne poi espropriato dallo stato pontificio, e donato al corpo dei gesuiti di Monterado.
La tradizione napoleonica e marchigiana si sposa cosi ancor oggi nel territorio."
RISPONDI
RISPONDI
Attiva un alert

e ricevi gli ultimi annunci per:

Ancona:
Terreni - rustici

Annunci gratuiti a Ancona